Consulenza psicologica

La Consulenza ed il Sostegno psicologico sono percorsi finalizzati ad orientare, promuovere, sostenere e sviluppare le potenzialità della persona, aiutando a reperire strategie idonee alla risoluzione delle problematiche incontrate e stimolando le risorse personali

Sono indicate  laddove non venga riscontrato un quadro patologico, quanto piuttosto una specifica difficoltà quotidiana (affrontare una situazione critica, prendere una decisione, trovare una soluzione funzionale ai problemi incontrati, migliorare una relazione coniugale, familiare, affettiva, professionale o amicale).

La consulenza e il sostegno psicologico sono interventi non terapeutici che si declinano in percorsi differenti a seconda degli ambiti in cui sono effettuati (quali ad esempio la Psicologia del Benessere, la Psicologia Scolastica, la Psicologia dello Sport, la Psicologia Giuridica, ecc..).

LA CONSULENZA PSICOLOGICA

La consulenza psicologica consiste in un intervento breve (solitamente di pochi colloqui) mirato alla definizione e alla soluzione di problemi specifici, alla presa di decisioni, ad affrontare momenti di crisi: consente una prima definizione del problema e l’individuazione degli interventi psicologici più indicati e ha molto spesso un carattere essenzialmente informativo.

Consiste in un un ciclo di pochi incontri  della durata di 50 minuti a cadenza settimanale o quindicinale, durante i quali vengono esaminati e discussi alcuni aspetti della situazione problematica: l’origine e la sua evoluzione, la presumibile diagnosi, le risorse che è possibile attivare e le strade percorribili per alleviare il disagio, la necessità di coinvolgere altri specialisti, ecc…

Dopo un primo incontro di conoscenza ed analisi della domanda per comprendere se e come il professionista possa essere d’aiuto, seguono  incontri successivi dedicati ad una valutazione del problema presentato e alla condivisione di un progetto d’intervento (stabilire un obiettivo, dare un’indicazione generale sui tempi e sulle modalità del lavoro), centrato sulla riflessione ed approfondimento degli aspetti psicologici relativi al problema sollevato.

La consulenza può riguardare:

  • difficoltà individuali temporanee;

  • disagio di coppia e disturbi sessuali;

  • difficoltà di rapporto fra genitori e figli;

  • problematiche psicoeducative;

A seconda della problematica presentata e degli obiettivi psicologici concordati, l’intervento può configurarsi come:

  • Consulenza psicologica individuale

  • Consulenza psicologica di coppia

  • Consulenza psicologica familiare

L’analisi della domanda e la valutazione psicodiagnostica  (caratteristiche del soggetto, i suoi punti di forza e di fragilità e le sue risorse) possono far evolvere la consulenza psicologica in un percorso di sostegno psicologico o, se necessario, in un invio ad altro specialista competente rispetto alla problematica espressa (ad esempio uno psicoterapeuta o uno psichiatra).